Sia l’ospite, sia la Casa hanno il diritto di risolvere il rapporto con un preavviso di almeno 7 giorni. In presenza di comportamenti che turbino gravemente la buona armonia della Casa, la Direzione può risolvere il rapporto con effetto immediato.

Nel caso l'ospite debba essere trasferito ad altro servizio della Casa o presso altra Struttura, la continuità delle cure viene assicurata con lettera di diissione, scheda bisogni alla dimissione, dimissione riabilitativa, come espressamente richiamato del Prot. "Dimissione Ospite"